L’ortesi plantare nello sportivo

tn_atleta basket plantare

Il supporto ortesico plantare all’interno di una calzatura sportiva può fungere come ausilio d’influenza radicale; specie se si tratta di calzature da corsa, pallacanestro, rugby, calcio, pallavolo o tennis. I differenti sport comportano all’interno del gesto atletico, diversi movimenti che se ripetuti continuamente ad alta intensità, comportano l’insorgere di patologie quali tendiniti, fasciti, metatarsalgie ecc.

Per di più, un appoggio al suolo scorretto, ha ripercussioni inevitabili a livello del ginocchio, dell’anca e spesso anche della colonna vertebrale. Risulta essenziale, provvedere ad una giusta predisposizione del piede all’interno della calzatura, gestendo al meglio la prono – supinazione che s’instaura con la marcia e la corsa. Di seguito le caratteristiche principali dei materiali per i dispositivi ortesici degli sport maggiormente praticati. Inutile specificare che, trattandosi di plantari su misura, oltre alle caratteristiche standard, vi saranno apportati gli elementi biomeccanicamente più idonei all’atleta in esame.

 

Tennis

Come presente già intrinsecamente nella calzatura, vi sarà nel dispositivo un elemento che tuteli la mobilità del primo raggio nei movimenti di torsione durante l’azione di “dritto” e “servizio” ed un lieve contenimento dell’alluce.

 

Basket

Nonostante la suola della calzatura sia predisposta al parquet, i materiali per il plantare prediligeranno una superficie di contatto col piede specificatamente ad anti -frizione (per scatti e “piede perno”) oltre che di massimo ammortizzamento in previsione di rimbalzi a canestro.

 

Rugby

I materiali impiegati possono essere di vario tipo, a discrezione del podologo. Ci si focalizza sul ritorno esplosivo ed ammortizzato degli stessi, inoltre si cerca di stabilizzare, senza ancorare troppo, le articolazioni metatarso falangee ed interfalangee.

 

Ciclismo

Considerando la necessità di abbattere il peso in gara, si prediligono plantari in fibra di carbonio; dotati anche della robustezza adeguata al gesto atletico.

 

Calcio

Viene ricercata la massima stabilità ( considerando il terreno potenzialmente irregolare) ed accurata flessibilità della scocca del dispositivo, spesso eseguita in polipropilene.